homebiomuralescarnevalecreazionigridaspubblicazioniimg


indietro 
Sculture

Sculture

Felice ha lavorato molto con il legno, utilizzando scarti delle segherie e falegnamerie e tronchi di alberi tagliati o “potati” abbandonati per strada. Ha creato strutture e sculture di grandi dimensioni, a dimostrare diverse possibilitą di “arredi urbani”, originali e creativi, come il giardino attrezzato a Sant’Arpino o le “pecore” per la Villa di Scampģa (subito sparite!).

Molto pił numerose le sculture di piccole dimensioni, realizzate intagliando con la sega a nastro pezzi di legno recuperati inutilizzati dalle falegnamerie a creare pupazzi e sculture delle pił disparate, spesso e volentieri corredate da “accessori” ottenuti assemblando penne di uccello, strisce di plastica o di latta, tappi di barattoli, ecc., sempre reperiti per strada o comunque tra i materiali di risulta.

Oltre alle sculture in legno, non di meno importanti sono le “sculture” in fil di ferro: fiori, animali, volti e quant’altro gli venisse in mente. Ultimamente aveva realizzato un’infinitą di fiori dalle forme pił strane (il fiore occhio, il fiore mano, il fiore piede, il fiore orecchio, il fiore bocca, ecc.) che sistemava in bottigliette di vetro colorato, appositamente reperite nei vari bar, riempite di ghiaia o di sabbia o addirittura di microscopiche conchiglie raccolte sulla spiaggia.
Diverse sculture sono state realizzate anche nel corso di laboratori creativi.


creazioni

Creazioni
line
I mosaici
line
Laboratori
line

gallery  Immagini



diffondi il film 'Scampia Felix' su Produzioni dal basso

il gridas non si tocca
immagine

r3 indietro stampa  

felicepignataro.org - 2005 | espańol | home | bio | murales | carnevale | creazioni | gridas | pubblicazioni | links | contatti | note