homebiomuralescarnevalecreazionigridaspubblicazioniimg


indietro 
Tagli e ritagli storici

Tagli e ritagli storici

6 febbraio 2005:
Corteo di carnevale "TAGLI E RITAGLI STORICI".


Tra le foto sono presenti anche una serie di scatti in bianco e nero del collettivo don quixote di Torino, che ringraziamo.



Testo illustrativo
line


COMUNICATO STAMPA GRIDAS

23° Corteo di Carnevale del GRIDAS a Scampìa


Come negli anni passati il GRIDAS (gruppo risveglio dal sonno) ha organizzato il carnevale di quartiere a Scampìa, sul tema, quest’anno: “TAGLI E RITAGLI STORICI”, ossia i tagli promessi delle tasse; i tagli effettuati alle spese sociali; i tagli, mai previsti, alle spese militari; i ritagli di memoria spesso messi da parte, e ancora taglie, precariato e l’arduo compito di “ricucire” l’Italia.
Il corteo mascherato partirà domenica 6 febbraio alle ore 10:00 dalla sede del GRIDAS, via Monte Rosa 90/b e si concluderà davanti al campo sportivo in costruzione in Via Fratelli Cervi col falò finale dei simboli negativi.
Sfileranno in corteo, per le strade di Scampìa, la “Macelleria sociale”, con un Berlusconi-macellaio che offre tagli di prima scelta (alla scuola, alla sanità, ai servizi sociali in genere) e una enorme macchina da cucire, la “Sartoria sociale” che tenta di rattoppare l’Italia, mentre prosegue imperterrita la macchina della guerra e ancora un drago, un “albero della memoria”, OssoItalia ovvero l’Italia ridotta all’osso, i polli-precari co.co.co. e co.co.pro., i desideri dei bambini e tanto altro ancora.
Maschere costruite durante i laboratori svolti in collaborazione con diverse associazioni del quartiere: il circolo Legambiente “la Gru”, il Coordinamento ecumenico-Scuola di Pace, “Chi rom…e chi no”, il Clan K2 del gruppo scout Napoli 14, alcune classi delle scuole del quartiere (X Circolo - centrale e succursale piscina, V Circolo, scuola media "Carlo Levi"), la Ludoteca “Vulimme pazzia’” di Secondigliano, Arcoiris, il Laboratorio “Città Nuova”. Presente, anche quest’anno, una delegazione della scuola media “Michelangelo” di Bagnoli.



line

TAGLI E RITAGLI: IL CARNEVALE A SCAMPÍA
Articolo per il mensile "Fuga di Notizie" del febbraio 2005.

«Felice, adesso che sei lassù non far piovere più a carnevale». Recitava più o meno così una delle frasi scritte dai bambini delle scuole di Scampìa su un cartellone lasciato fuori alla sede del GRIDAS, l’anno scorso, poco dopo la scomparsa di Felice Pignataro e a pochi giorni dal corteo di carnevale particolarmente “inzuppato” da una pioggia inclemente. Ce lo ricordava Gennaro sabato sera, alla “vigilia” di carnevale, e la giornata che ci ha accolto domenica mattina ci ha fatto sorridere pensando al desiderio di quel bambino di Scampìa per una volta avverato. Così, in una assolata mattinata, domenica 6 febbraio 2005 il 23° Corteo di Carnevale del GRIDAS è partito da via Monterosa e si è snodato per le strade dell’Ina Casa, dell’ISES, di Scampìa fino al Lotto P. Le maschere, realizzate in circa 1 mese di laboratori presso il GRIDAS e presso i vari gruppi accodatisi a quella che effettivamente è diventata una tradizione per un quartiere con “poca storia” come Scampìa, hanno inondato di colori e di allegria le strade per quasi tre ore. Il tema di attualità scelto per quest’anno, “TAGLI E RITAGLI STORICI”, ha preso corpo in una grande “Macelleria sociale”, con un Berlusconi-macellaio intento a affettare OssoItalia-l’Italia ridotta all’osso e tante forbici “vaganti” pronte a tagliare la scuola, la sanità, il lavoro, per fare spazio alle spese militari e tenere in piedi la macchina della guerra. La speranza emergeva dalla “Sartoria Sociale”, a rappresentare la gente organizzata in una grande macchina da cucire per rattoppare l’Italia e i diritti stracciati, ma anche dall’albero della memoria che spuntava tra le case e lo squallore del “Drago-Scampìa” realizzato dai bambini rom e del quartiere con l’associazione “Chi rom…e chi no”. Tante le adesioni di quest’anno: con il GRIDAS hanno sfilato, riappropriandosi delle strade del proprio quartiere, il circolo Legambiente “la Gru”, il Coordinamento ecumenico-Scuola di Pace, “Chi rom…e chi no”, il Clan K2 del gruppo scout Napoli 14, i bambini delle scuole del quartiere (X Circolo, V Circolo, scuola media "Carlo Levi"), la Ludoteca “Vulimme pazzia’” di Secondigliano, Arcoiris, il Laboratorio “Città Nuova”, e tanti altri, accorsi dal centro di Napoli, ma anche da Torino, Bolzano, la TV svedese (!) perché, se in tanti si scende in strada per denunciare le ingiustizie, il bene trionfa sul male come nel falò che anche quest’anno ha posto fine al corteo per bruciare allegoricamente i simboli negativi. Credo che Felice sarebbe stato soddisfatto.

Martina Pignataro


line


PARODIE DEL CARNEVALE 2005:

Di seguito le parodie del Maestro Gianni Tarricone per il corteo di Carnevale del 6 febbraio 2005, «TAGLI E RITAGLI STORICI».
Il corteo è partito alle ore 10:00 dalla sede del GRIDAS in via Monterosa 90/b, Ina Casa, Scampìa, Napoli.


Sulla musica del «Cha-cha-cha»:

CHA-CHA-CHA DEL PRECARIATO:

Scarica il brano in mp3

Cha - cha – cha
Della Segretaria
Cha – cha – cha
Che è ridotta in Semischiavitù
Cha – cha – cha
Della Neo – Precaria
Cha – cha – cha
Ti puoi unire pure tu

Cha – cha – cha
Della Segretaria
Cha – cha – cha
Che non può nemmeno scioperar
Cha – cha – cha
Della Neo – Precaria
Cha – cha – cha
Che si può sempre caccià

Si richiedono tre lauree e due diplomi
Conoscenza di sei lingue più il Bantù
Poi è importante che sia giovane e carina
E che sia cintura nera di Kung – Fù

CO. CO. CO.
La mia Segretaria
CO. CO. PRO.
Me la invidia tutta la tribù
CO. CO. CO.
Giovane e precaria
CO. CO. PRO.
A vulisse pure tu

CO. CO. CO.
Segretaria schiava
CO. CO. PRO.
Sai che non ti devi mai ammalar
CO. CO. CO.
Se non fai la brava
CO. CO. PRO.
Io ti posso licenziar.

Ho saputo che frequenta brutti tipi
Un contratto formazione di Cantù
Se si sposa la licenzio su due piedi
… ora è incinta di un L.S.U.

Cha - cha – cha
Della Segretaria
Cha – cha – cha
Che è ridotta in Semischiavitù
Cha – cha – cha
Della Neo – Precaria
Cha – cha – cha
Ti puoi unire pure tu

Cha – cha – cha
Della Segretaria
Cha – cha – cha
Che non può nemmeno procrear
Cha – cha – cha
Della Neo – Precaria
Cha – cha – cha
Che si può sempre caccià

Cha - cha – cha
Della Segretaria
Cha – cha – cha
Che è ridotta in Semischiavitù
Cha – cha – cha
Della Neo – Precaria
Cha – cha – cha
Ti puoi unire pure tu

Cha – cha – cha
Della Segretaria
Cha – cha – cha
Che non può nemmeno scioperar
Cha – cha – cha
Della Neo – Precaria
Cha – cha – cha
Che si può sempre caccià


* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Sulla musica di «'O cavalletto»:

'O CAVALLETTO:
(Cogli l'attimo)

Scarica il brano in mp3

E tira, tira, tira ‘o cavalletto
‘o cervelletto l’aggia acchiappà
E tira, tira, tira ‘o cavalletto
Ma ‘o cervelletto ca nun ce sta
E parla, parla, parla ‘o TG 4
‘a pena ‘e morte … s’addà applicà
E parla , parla, parla ‘o TG 4
Ma ‘a pena ‘e morte … cca nun ce sta.

‘Nu muratore Preciso e Padano
ca de Virgilio è paisano
pusaie cavece e cucchiara
era stanco ‘e fravecà.

Appassiunato e fotografia,
ma poco pratico ‘a verità,
a Mezacapa ‘ncuntraie p’‘a via
“Ma quanta gente, che vuò ‘nquadrà !”

(E allora? Gli antichi dicevano: Cogli l’attimo!)

E tira, tira, tira ‘o cavalletto
‘o cervelletto l’aggia acchiappà
E tira, tira, tira ‘o cavalletto
Ma ‘o cervelletto cca nun ce sta.

E doppo ‘o polverone ca s’è aizato
A machina fotografica è sparuta
‘o cavalletto è stato sequestrato
va truove mo chi s’adda perdunà.

E tira, tira, tira ‘o cavalletto
‘o cervelletto l’aggia acchiappà
E tira, tira, tira ‘o cavalletto
Ma ‘o cervelletto cca nun ce sta
E parla, parla, parla ‘o TG 4
‘a pena ‘e morte … s’addà applicà
E parla, parla, parla ‘o TG 4
Ma ‘a pena ‘e morte … cca nun ce sta.

E tira, tira, tira ‘o cavalletto
‘o cervelletto l’aggia acchiappà
E tira, tira, tira ‘o cavalletto
Ma ‘o cervelletto cca nun ce sta.
E tira, tira, tira ‘o cavalletto
‘o cervelletto l’aggia acchiappà
E tira, tira, tira ‘o cavalletto
Ma ‘o cervelletto cca nun ce sta


* * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * * *


Sulla musica di «Dove sta Zazà?»

ZAC-ZAC:

Scarica il brano in mp3

Zac - zac - zac - zac - zac - zac - zac - zac
‘nu taglio a cca, ‘nu taglio a lla
ma che tenite chiu’ ‘a taglia’
zac - zac - zac - zac - zac - zac - zac - zac

Anche quest’anno quand’e’ il momento
della legge finanziaria
la necessita’ primaria
e’ surtanto ‘e sparagna’

In medio oriente facciam la guerra
ed esportiam democrazia
col pentagono e la C.I.A.
noi facciamo Ssocieta’

Ma facendoci due conti
son costosi ‘sti interventi
e senza tanti complimenti
qualche cosa aimma taglia’ …..

Tu che vuo’ taglia’ (la Sanita’)
gia’ e’ stato deciso
Doppo che ce sta’ (la Liberta’)
gia’ ce l’hanno accisa

Ce facite senti’ la solita canzon
tagli al mezzogiorno e Pubblica Istruzion

E siccome vuie nun pavate ‘e tasse
tocca sempe a nuie e ce fa’ ‘o salasso
e bullette d’a luce e d’o gas
so’ chiu’ grosse e appriesse appriesse aimma pava’
pe’ ve fa’ sciala’, pe’ ve fa’ sguazza’, pe’ ve fa’ ‘ngrassa’.

Zac - zac - zac - zac - zac - zac - zac - zac
‘nu taglio a cca, ‘nu taglio a lla
ma che tenite chiu’ a taglia’
zac - zac - zac - zac - zac - zac - zac - zac

Zac - zac - zac - zac - zac - zac - zac - zac
‘nu taglio a cca, ‘nu taglio a lla
ma che tenite chiu’ a taglia’
zac - zac - zac - zac - zac - zac - zac - zac


immaginetorna su

carnevale

I carnevali del Gridas
line
Maschere e strutture: come farle
line
Testo 2° carnevale
line
Prossimo carnevale
line
San Ghetto Martire
line
Bibliografia
line
Gli insetti
line

gallery  Immagini



diffondi il film 'Scampia Felix' su Produzioni dal basso

il gridas non si tocca
immagine

r3 indietro stampa  

felicepignataro.org - 2005 | espaņol | home | bio | murales | carnevale | creazioni | gridas | pubblicazioni | links | contatti | note