homebiomuralescarnevalecreazionigridaspubblicazioniimg


indietro 
La politica contro la strafottenza

La politica contro la strafottenza

25 gennaio - 13 febbraio 1988:
Laboratori per carnevale alla “Virgilio III” e al centro sociale. Conclusione dei laboratori al centro sociale a causa di un improvviso raptus di imbecillità del preside che da allora ha impedito ogni rapporto della scuola con l’esterno.

14 febbraio 1988:
Corteo mascherato: “LA POLITICA CONTRO LA STRAFOTTENZA”, nonostante il preside della Virgilio III: c’era la morte a cavallo di uno scheletro di cavallo in filo di ferro e scotch bianco e criniera di lana, le automobili a piedi, ‘a vecchia d’’o grano ovverosia Proserpina, i bifolchi, il cucchiaio, la forchetta e il coltello, gli scheletri, ecc. ma soprattutto il piacere di avere potuto rifare il carnevale in strada per un altro anno.


line


LA CANZONE DI CARNEVALE 1988:

I
Osteria del Carnevale
chi sta bene e chi sta male
raccontiamo 'sta canzone
per la gente del rione

Rit.: Cantala tu Virgilio
canta Virgilio III


II
Osteria del banditore
che precede il padre sole
Sant'Antuono è il protettore
siam venuti con le scuole.

Rit.: Cantala tu Virgilio
canta Virgilio III


III
Osteria del Sant'Antuono
ogni anno è quello buono
Appizzate buon 'e recchie
nuje appicciamm 'e robbe vecchie.

Rit.: Cantala tu Virgilio
canta Virgilio III


IV
Osteria dell'ospedale
tanta gente ci sta male
con le grucce e coi bastoni
son venuti qui a milioni.

Rit.: Cantala tu Virgilio
canta Virgilio III


V
Osteria del fil di grano
con il ferro sempre in mano
nuje pigliammo le serrecchie
e accendimmola 'sta vecchia.

Rit.: Cantala tu Virgilio
canta Virgilio III


VI
Osteria del contadino
nel granaio c'è un bambino
è un bambino criminale
non gli piace il Carnevale.

Rit.: Cantala tu Virgilio
canta Virgilio III


VII
Osteria di Pignataro
quanta gente te vo male
gli fanno il funerale
proprio il giorno di Carnevale.

Rit.: Cantala tu Virgilio
canta Virgilio III


VIII
È arrivata pure 'a morte
arapite chesti porte
nuje cantamme 'sta canzone
spalancate 'stu rione.

Rit.: Cantala tu Virgilio
canta Virgilio III


IX
Osteria del contadino
c'è chi zappa e chi fa il vino
me nel povero villaggio
c'è la morte all'arrembaggio.

Rit.: Cantala tu Virgilio
canta Virgilio III


X
Osteria dei vivi e i morti
quelli dritti e quelli storti
quelli che son morti male
quelli morti di Carnevale.

Rit.: Cantala tu Virgilio
canta Virgilio III


XI
Osteria dei medicanti
i ladroni sono tanti
con la pioggia e con il vento
festeggiamo quest'evento.

Rit.: Cantala tu Virgilio
canta Virgilio III


XII
Osteria del dio demonio
qui succede un pandemonio
lui ci libera dal male
com'è bello il Carnevale.

Rit.: Cantala tu Virgilio
canta Virgilio III





immaginetorna su

carnevale

I carnevali del Gridas
line
Maschere e strutture: come farle
line
Testo 2° carnevale
line
Prossimo carnevale
line
San Ghetto Martire
line
Bibliografia
line
Gli insetti
line

gallery  Immagini



diffondi il film 'Scampia Felix' su Produzioni dal basso

il gridas non si tocca
immagine

r3 indietro stampa  

felicepignataro.org - 2005 | espaņol | home | bio | murales | carnevale | creazioni | gridas | pubblicazioni | links | contatti | note